domenica 28 ottobre 2012

Dove eravamo rimaste? Schema Quilt - tutorial parte seconda

Allo schema del quilt con la griglia dei colori, ecc...
Una volta tagliate le stoffe, io le ho ordinate con dei post-it.
Sicuramente non è il modo classico di lavorare la tecnica del patchwork ma io mi sto trovando bene catalogando i blocchi in questo modo ^.^



martedì 23 ottobre 2012

Buon compleanno Nana!

Sono passati 7 anni e tu sei sempre la mia piccolina, la mia Nana.
Non ci sono e non ci saranno mai parole sufficienti per descrivere quello che mi hai dato in questi anni. Quando sei arrivata nella mia vita, entravi nel palmo della mia mano...



lunedì 22 ottobre 2012

Schema Quilt - tutorial parte prima

 Visto che qualcuna era interessata alla trapunta pazza che sto facendo, ho pensato di creare (senza grandi pretese) una specie di tutorial a tappe così, mentre avanzano i lavori, chi è interessata può prendere appunti.


sabato 20 ottobre 2012

Vietato l'accesso ai non addetti ai lavori.

Alla porta della mia craft room ci vorrebbe questo cartello, che forse terrebbe a bada scocciatori, disturbatori e parenti con finte urgenze. Perchè quando lavori in casa sembra che per il mondo tu non stia facendo nulla oppure come la legge di murphy vuole più sei impegnata e più le persone ti cercano. Come la cipolla che stranamente sparisce dal cassetto dove è sempre stata per poi ricomparire in tua presenza. Bah...

martedì 16 ottobre 2012

Il blocco della Blogger


Dopo quello dello scrittore e l'ingorgo creativo, ecco a voi il blocco della blogger signore e signori!
Quando hai tante cose per la testa da raccontare ma davanti alla tastiera scatta...il VUOTO MENTALE! Un enorme buco nero che risucchia i neuroni e i pensieri e ti lascia in stato catatonico davanti alla tastiera, mentre cerchi di scrivere qualcosa di sensato e invece la matassa di idee e pensieri si aggroviglia come un gomitolo e viene risucchiata inesorabilmente :(
Forse però ho una metafora migliore adatta al caso, neuroni che corrono dentro a una di quelle palle trasparenti per i criceti, questo rende l'idea -.-'

sabato 13 ottobre 2012

Spostamenti e nuovi arrivi: La Bea

Piove, guarda come piove, senti come piove, senti come viene giù, UH UH!
Eh si, da quando sono rientrata continua a piovere, ed hanno previsto peggioramenti da lunedì con tanto di allerta meteo su Roma (ma che davvero???).
Nonostante il brutto tempo io me ne sto in mezza manica come se fosse maggio, un bel passo avanti (o indietro) rispettto all'Abruzzo. Sappiate che dal moroso giravo con tre o quattro maglioncini, incluso il dolcevita, foulard e giacchino, tanto che, pensando di trovare freddo anche in patria, ho lasciato da lui le mie infradito. Ora ho i piedi che soffrono il caldo, non ne azzecco una!

Voglio pensare al lato positivo. Con questo tempaccio e le poche uscite veloci con la Nana, ho tutto il tempo di godermi e ammirare la mia navicella spaziale.


lunedì 8 ottobre 2012

Conto alla rovescia

Mancano pochi giorni al mio ritorno a casa, questi due mesi insieme alla mia dolce metà sono volati.
Due mesi intensi, pieni di novità belle e brutte, non sono mancati i problemi (alcuni risolti altri ancora in fase di risoluzione) e i momenti NO, di quelli che ti fanno girare le balle come eliche, allietati fortunatamente da molte soddisfazioni creative.
Eh si, noi siamo una coppia di anime creative. Lui con il suo talento nel campo televisivo di regista/videomaker (pubblicità, video clip, ecc...) mentre io spazio dalle stoffe a fare l'assistente regista con la passione per la fotografia, quest'ultima poco coltivata, ahimè.
In tutto questo delirio di impegni, abbiamo in cantiere un cortometraggio e un altro progetto ancora top secret, quindi descrivere in qualunque modo il suo "lavoro" diventa sempre e comunque riduttivo. Sopratutto se si lavora con degli....stendo un velo PIETROSO!
Non voglio annoiarvi con le mie lamentele su quanto sia, troppo spesso, poco gratificante questa professione e su quanto sia difficile (in Italia) farsi strada in questo campo, quindi, passiamo oltre.

In tutto questo gran da fare, per quanto riguarda il mio campo NON HO FATTO UNA MAZZA!
Quello che sono riuscita a fare è stato lavorare all'uncinetto fino allo sclero ultimo, ho fatto e disfatto il retino praticamente all'infinito >.< facendo sì di sembrare Penelope che faceva e disfaceva la tela.
Lei almeno aveva uno scopo più nobile del mio, unica consolazione? Che ho trovato molte persone con la medesima sorte o sindrome, almeno so di non essere l'unica disfa-uncinetto in circolazione.
Avessi avuto la mia fida macchina da cucire non sarebbe successo, sarei stata super impegnata ma sopratutto non sarei stata costretta ad essere lavorativamente monotematica. Diciamo pure che questo periodo mi ha fatto capire una cosa (che probabilmente avevo temporaneamente rimosso). Io non ce la faccio a stare fissa su una stessa cosa, su una stessa tecnica, dopo un po' devo necessariamente cambiare altrimenti mi prende un embolo. Se mi fossi decisa prima a scegliere la nuova bimba forse qualcosina l'avrei fatta ma pazienza, alla fine di quello che si è rivelato più un travaglio oppure odissea (restando in tema con Penelope) scelta è stata fatta e lei è già arrivata a casa  ^.^ uh uhhhh!!

Ve la mostro in anteprima, la foto è presa dal web perchè non me la potrò godere prima di questo giovedì.


Brother C2500: ha più funzioni e pulsanti del mio Computer -.-'
Presto arriverà anche una serie di piedini nuovi e il tavolo prolunga per quiltare in libertà ^.^ tanto prima che ci capirò qualcosa diventerò nonna. A proposito di nonna, un aneddoto fresco fresco!

Stamattina mi ha telefonato il corriere ups, che ovviamente non sapendo dove abito voleva le indicazioni per la consegna, visto che abito in una zona fuori città dimenticata da tutti tranne che da chi ci manda le bollette. Insomma, gli do le indicazioni e lo avverto che a casa io non ci sono ma ho provveduto ad avvisare il resto della famiglia. Chiusa la telefonata, penso che è meglio se chiamo mia nonna e la avverto che sta arrivando il corriere con la macchina da cucire nuova, tempo 5 minuti e stava lì. Con una donnina arzilla di 82 anni con problemi di sordità...non si può mai dire che non senta il citofono.
Il telefono squilla per un po'...e questo è il dialogo.
Nonna: Pronto?
Io: Pronto nonna...
Nonna: Prontoooo!!!
Io: Nonna mi senti, Pronto!
Nonna: PRONTOOO!
Io: NONNA PRONTO!!!
Nonna: Pronto, MA CHI PARLA?

E meno male che sono l'unica nipote femmina...con questa vi saluto!
Baci,
Fabiola




Ps: l'autunno è decisamente arrivato e vi lascio questa bellissima foto presa dal web, non vedo l'ora di bermi un thè fumante con le caldarroste, gnam



sabato 6 ottobre 2012

IO CUCIO IN ITALIANO!

Il blog di Gaya è uno dei blog che seguo, sopratutto per i suoi tutorial, e che ho seguito prima di iniziare la mia avventura con il patchwork e poi con il blog.
Ora ha lanciato una simpatica iniziativa, ovvero un blog rolls.
Cos'è???? In pratica è una raccolta di link di bloggers italiane che scrivono di cucito in italiano.
Come potete vedere dal bannerino alla vostra destra, mi sono unita, come hanno già fatto Patrizia e tante altre amiche creative.
Credo che si diventerà un bel gruppetto!
Intanto passo parola, se la cosa vi interessa cliccate Qui. 


Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...